Ricerca per argomento: JavaScript

Immaginiamo una semplice Web Form costituita da uno o più controlli di input ed un button per l'invio dei dati e salvataggio degli stessi in una base dati. In particolari condizioni (connessione dell'utente particolarmente lenta, lunghi tempi di risposta da parte del server, ecc...

È giunto il momento di tirare le fila su questa mini-serie che ha riguardato la creazione di moduli JavaScript: abbiamo visto come sia facile redistribuire e riorganizzare il nostro codice utilizzando poche semplici accortezze, le quali renderanno il nostro prodotto leggibile, ...

All'interno dello script #368 abbiamo analizzato come sia possibile riordinare il codice JavaScript in più file, o ES module, che possiamo richiamare grazie all'utilizzo della keyword import. Questo non è il solo meccanismo che abbiamo a disposizione: abbiamo infatti anche la ...

Durante la progettazione di un sito web, ci troviamo a inserire varie immagini all'interno del layout; immagini che possono essere statiche, dinamiche o modificabili dall'utente. In tutte le varianti disponibili, una cosa rimane costante: la possibilità che l'immagine non esista...

Nella versione 102 di Chrome, troviamo nuove specifiche per l'interazione delle PWA con il file system, rendendo un'applicazione web sempre più simile a una nativa. Tali modifiche sono già disponibili anche su altri browser.Per arrivare a ciò, non dovremmo agire solo sul codice, ...

In JavaScript esiste un metodo chiamato reduce. Rilasciato nel lontano 2011 con ECMAScript 5 insieme ai ben più noti map, filter o indexOf, è molto meno utilizzato e spesso incompreso nella sua funzionalità, ma permette di scrivere all'interno di un unica riga operazioni ben più ...

Ad oggi l'esecuzione di chiamate HTTP in un framework frontend è spesso delegato a librerie e/o componenti interni, i quali cercano di proporre la metodologia più rapida ed efficace per arrivare a eseguire una richiesta HTTP. Per fare un esempio, basta pensare a HttpClient in @...

Nello scorso script abbiamo visto come grazie ai DevTools di chrome abbiamo la possibilità di identificare il codice inutilizzato. Oggi invece li utilizzeremo per aiutarci a capire cosa avviene nella pagina attraverso dei messaggi in console. Nello specifico andremo a utilizzare ...